esadodecaedro
alternanza scuola lavoro 2017 - liceo artistico statale via Ripetta
exhibit atrio Gianturco, facoltà di architettura
il plastico di architettura
borsa di collaborazione
pokemon
Dinamicità Percettiva Applicata Alla Facciata Architettonica
Dinamicità Percettiva Applicata Alla Facciata Architettonica
 
 
 
 

Dal 20 Marzo 2017 il nostro personale: Borsisti, Tirocinanti e Resposabile del Laboratorio hanno gestito 420 lavorazioni presso il laboratorio mLab.

Il plastico di architettura

Titolo Opera: 

Sospendere lo spazio e il tempo

Anno Realizzazione: 

2017

Larghezza: 

50

Altezza: 

35

Profondità: 

25

Tipologia: 

Descrizione: 

Uno spazio relazionale è quel luogo dove le relazioni tra più soggetti, tra soggetti e oggetti, e in generale tra soggetti e contesto possono instaurarsi; è lo scenario che accoglie l'azione, un vero e proprio teatro, un foro. Il plastico realizzato è frutto di uno studio preliminare di tesi che indaga le connessioni relazionali che possono generarsi dall' innesto di un oggetto architettonico su una preesistenza archeologica, l' esedra delle Terme di Traiano che nascondono al di sotto delle loro sostruzioni i resti della Domus Aurea. Il volume , giustapposto e sospeso dinnanzi alla quinta archeologica, che funziona dunque come una scena, si aggancia all'impianto preesistente seguendo le giaciture del luogo,volendo generare una tensione con l' oggetto a cui si antepone; cerca quindi di dialogare con il contesto, diversificandosi tuttavia dall'esistente per consistenza e aspetto. Esso inoltre mette in relazione due diverse realtà : quella urbana ( l'esterno ), e quella archeologica ipogea della Domus ( l' interno ). Lo spazio architettonico diviene quindi uno spazio intermedio, uno spazio-soglia, quella soglia che Walter Benjamin identificava come il luogo di transizione tra sogno e risveglio. In questo spazio di mediazione, che diverrà nel progetto un grande ingresso alla Domus Aurea, una successione di spazi aperti e chiusi, dilatati e compressi, si è come sospesi. Anche lo spazio e il tempo sono sospesi, nel senso fisico per il primo e più astratto per il secondo. l'oggetto architettonico si presenterà con una facciata molto ermetica verso la città ( verso di noi) e una facciata erosa, più articolata verso i resti archeologici, mantenendo una relazione visiva dall' interno con l' esterno mediante una serie di cavità e bucature verticali.

Immagini: 

QrCode expo: 

http://fablab.architettura.uniroma1.it/il-plastico-di-architettura-10

img logo expo: 

espositore/i: 

Sofia Francis

Anno Accademico: 

nome evento: 

Il plastico di architettura, corso integrativo - tutor Pasquale Loiudice
 
 
 
 
Zircon - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.