esadodecaedro
alternanza scuola lavoro 2017 - liceo artistico statale via Ripetta
exhibit atrio Gianturco, facoltà di architettura
il plastico di architettura
borsa di collaborazione
pokemon
Dinamicità Percettiva Applicata Alla Facciata Architettonica
Dinamicità Percettiva Applicata Alla Facciata Architettonica
 
 
 
 

Dal 20 Marzo 2017 il nostro personale: Borsisti, Tirocinanti e Resposabile del Laboratorio hanno gestito 481 lavorazioni presso il laboratorio mLab.

il plastico di architettura

Titolo Opera: 

La Facciata IN-FORME

Anno Realizzazione: 

2016

Larghezza: 

1000

Altezza: 

1000

Profondità: 

500

Tipologia: 

Descrizione: 

LA FACCIATA IN-FORME di:C.Bochicchio M.Guerrieri La nostra idea progettuale è partita dalla manipolazione di un progetto di Valerio Olgiati per un concorso a Zurigo(fig.1) e da alcune opere d'arte tessile dell'artista Sividal Fila (fig.2). Il modello costruttivo di Olgiati utilizza pilastri sempre più rastremati man mano che si arriva in copertura, utilizzando anche spessori diversi per i solai che sono arretrati e sfalsati fino a farli diventare una facciata che si manifesta totalmente all'esterno. Utilizzando tale modello come base di partenza la nostra nuova facciata pur mantenendo lo sfalsamento e l'arretramento dei solai, mette in evidenza inclinazioni frontali e laterali con spessori che si alternano nei vari piani come in un gioco di triangoli di linee orizzontali e oblique. Il pilastro è stato capovolto ponendo l'accento in copertura dove si curva e aggetta collegandosi alla linea dell'intradosso mentre si assottiglia sempre più al piano terra, sfidando quasi le leggi della statica. Vengono messi in contrapposizione due elementi ben distinti, il pilastro che con il suo profilo laterale conferisce all'organismo un carattere maestoso e marcato ed il solaio dalla sequenza dinamica che crea giochi di luci e spazi vuoti. Concepito come “Plastico Scultura” ma progettato come Architettura dalla composizione asimmetrica e di tensioni geometriche la struttura e quindi la stessa facciata, viene dichiarata all'esterno portandosi dietro anche il concetto di dimensione privata, che soltanto in parte è schermata anzi velata dal terzo e distintivo elemento progettuale, un diaframma fatto di fili intrecciati e leggeri.

Immagini: 

QrCode expo: 

http://fablab.architettura.uniroma1.it/il-plastico-di-architettura-5

img logo expo: 

espositore/i: 

Carmela Bochicchio, M.Guerrieri

Anno Accademico: 

nome evento: 

Il plastico di architettura, corso integrativo - tutor Pasquale Loiudice
 
 
 
 
Zircon - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.